Tonno In Tour

#TonnoInTour: me ne vado 20 giorni in Puglia (ma l’anno scorso fui in Sicilia)

A dispetto delle date indicate nella diapositiva di copertina, ho prolungato di due giorni il #TonnoInTour di quest’anno per far fronte a tutte le richieste possibili. Dal 2 al 21 agosto sarò a zonzo per la Puglia, da nord a sud, dal Gargano al Salento passando per l’entroterra a visitare luoghi a me sconosciuti, ad assaggiare cibi locali, a cucinare piatti concepiti solo poche ore prima e, soprattutto, a conoscere chi mi ospiterà.

Ma la domande è:

COS’É #TONNOINTOUR?

É il mio gastro-couchsurfing in giro per l’Italia. Diverso dal mio normale Ristorante Itinerante di Scièf a Domicilio (in cui vado lo stesso in giro per l’Italia ma “a chiamata” e con modalità differenti), #TonnoInTour è un mix tra la vacanza (poca), lo studio (parecchio) e il lavoro (tanto).

COME FUNZIONA?

– scelgo personalmente una regione (o perché mi va di visitarla oppure tramite un sondaggio sul web) e un periodo dell’anno in cui andare. Chi è disposto a ospitarmi, mi contatta tramite messaggio privato sui miei Canili Social (Facebook, Instagram) o via email (chiedimi@uomosenzatonno.com) e, in base alle disponibilità, incrocio date e luoghi per creare un itinerario più razionale possibile. Una volta definito il tragitto, non posso accettare ulteriori proposte (a meno che non ci siano defezioni dell’ultim’ora)

– di norma, mi fermo 2, al massimo 3 notti in ogni casa, non di più

– mi sposto in treno o in bus oppure facendo autostop: mi piace l’avventura

– chi mi ospita ha il compito di farmi assaggiare qualcosa di tipico del luogo (anche una ricetta di casa va bene). In cambio dell’ospitalità, io offro una cena preparando 3 portate (antipasto, primo, secondo) che “invento” in base a ciò che trovo al mercato la mattina stessa. La cena di #TonnoInTour è offerta solo ed esclusivamente agli abitanti della casa ospitante, eventuali commensali extra verseranno un contributo di rimborso per la spesa

– tutti gli spostamenti e la materia prima delle cene sono a mio carico, cioè li pago di tasca mia, non c’è (ancora?) nessuno sponsor dietro che mi permette di recuperare le spese

Queste sono le regole di #TonnoInTour (ribadisco: se mi contatti normalmente per organizzare una cena o un evento o altre robe, quello è Scièf A Domicilio).

Ma faccio un passo indietro, allo scorso anno:

COM’É NATO #TONNONINTOUR?

Una mattina di giugno del 2016 mi sono alzato, mi sono scaccolato e ho scritto sul mio profilo Facebook:

Cari e saporiti follouà siciliani, nonché miei conterronei, dall’1 al 28 agosto sarò in Sicilia e ho deciso di fare un gastro-couchsurfing per girare l’isola in lungo e in largo, conoscere le varianti casalinghe delle ricette tradizionali e i luoghi dove si mangia il cibo tipico migliore. Cosa vi chiedo? Un giaciglio su cui dormire per una o 2 notti o per quanto volete e che mi facciate assaggiare più roba possibile delle vostre parti. In cambio della vostra ospitalità cucinerò per voi. Per “prenotarmi” indicandomi i vostri giorni disponibili e il luogo in cui vi trovate, inviatemi un messaggio privato o un’email a chiedimi@uomosenzatonno.com.

Il tutto accompagnato da questa foto mentre mi liscio un baffo a forma di tentacolo di polpo.

Tonno In Tour

Pensavo che le genti m’avrebbero preso a pernacchie, scoregge, insulti e vaffanculi vari, invece in 12 ore ho ricevuto 20 proposte diverse. Ordinate le idee, ho creato un percorso che ha toccato principalmente la costa orientale della Trinacria per poi fare una puntata a Palermo gli ultimi 4 giorni. Durante il viaggio, numerose sono state le richieste di Vieni-Qui o Ti-Porto-Qua che ho dovuto ahimé declinare.

Mai mi sarei atteso tanto entusiasmo e tante attenzioni, perfino dal quotidiano La Sicilia che mi ha intervistato, così come il programma Allakatalla condotto da Giuseppe Castiglia ed Eleonora Giuffrida.

Durante quei 28 giorni:

ho mangiato a qualunque ora del giorno

Tonno In Tour

sia pietanze locali, comprese quelle che richiedono una certa dose di coraggio,

Quella è una frittola (Palermo, agosto 2016)

Quella è una frittola (Palermo, agosto 2016)

sia pettinerie d’un certo prestigio

Uno sgombro ripieno di chinotto frizzante (ristorante Cortile Arabo di Marzamemi (SR), agosto 2016)

Uno sgombro ripieno di chinotto frizzante (ristorante Cortile Arabo di Marzamemi (SR), agosto 2016)

ho cucinato quasi 40 nuovi piatti tutti “improvvisati” da quando il sole era alto fino a notte

Tonno In Tour

in qualunque condizione, usando qualsiasi strumento, mani comprese

Tonno In Tour

e impiegando qualunque tipo d’ingrediente mi si parasse davanti

Io che osservo un fegato di pesce spada

Io che osservo un fegato di pesce spada che verrà successivamente scaloppato

mi sono sparato qualche posa da solo

Tonno In Tour

e in compagnia di compari di barba

Col maestro Corrado Assenza potrei avere qualche legame di barba

Col maestro Corrado Assenza potrei avere qualche legame di sangue (o di barba)

ma, soprattutto, ho conosciuto loro che mi hanno aperto le porte di casa, ospitandomi:

 

Roberta, Giusi, Tommaso (Catania, 1-2 agosto 2016) / Cristina e Mariavittoria (Catania, 3 agosto 2016) / Giuliana (Gravina di Catania, 4 agosto 2016)

Roberta, Giusi, Tommaso (Catania, 1-2 agosto 2016) / Cristina e Mariavittoria (Catania, 3 agosto 2016) / Giuliana (Gravina di Catania, 4 agosto 2016)

 

Pietro, che mi ha dato un passaggio mentre facevo autostop (Mascalucia, 5 agosto 2016) / Simona, che mi ha dato un passaggio (Catania, 5 agosto 2016) / Alessia (Catania, 5 agosto 2016) / Elisabetta e Alessio (Siracusa, 6-7 agosto 2016)

Pietro, che mi ha dato un passaggio mentre facevo autostop (Mascalucia, 5 agosto 2016) / Simona, che mi ha dato un passaggio (Catania, 5 agosto 2016) / Alessia (Catania, 5 agosto 2016) / Elisabetta e Alessio (Siracusa, 6-7 agosto 2016)

 

Carmelo, Sabrina, Simona, Anna (Ognina di Siracusa-Noto, 11-13 agosto 2016) / Filippo (Riposto, 8-10 agosto 2016)

Carmelo, Sabrina, Simona, Anna (Ognina di Siracusa-Noto, 11-13 agosto 2016) / Filippo (Riposto, 8-10 agosto 2016)

Dario, Noemi, Andrea, Nicola, Orietta, Germana, Daniele, Peppe (Scordia, 16 agosto 2016) / Carlo, Sara, Alessia, Vittorio (Scoglitti, 17-19 agosto 2016)

Dario, Noemi, Andrea, Nicola, Orietta, Germana, Daniele, Peppe (Scordia, 16 agosto 2016) / Carlo, Sara, Alessia, Vittorio (Scoglitti, 17-19 agosto 2016)

 

 

Emiliano, Floriana, Genea, Elisa (Milo, 15 agosto 2016) / Marco, che mi ha chiesto di passare in libreria mentre era di turno la sera (Ragusa Ibla, 19 agosto 2016)

Emiliano, Floriana, Genea, Elisa (Milo, 15 agosto 2016) / Marco, che mi ha chiesto di passare in libreria mentre era di turno la sera (Ragusa Ibla, 19 agosto 2016)

Giuseppe, Eleonora, Emanuele che mi hanno ospitato al programma tv-radio Allakatalla (Playa di Catania, 23 agosto 2016) / Magda (Giardini Naxos, 20-22 agosto 2016) / Sara, Sebastiano, Federico che mi hanno intercettato in spiaggia (Giardini Naxos, 21 agosto)

Giuseppe, Eleonora, Emanuele che mi hanno ospitato al programma tv-radio Allakatalla (Playa di Catania, 23 agosto 2016) / Magda (Giardini Naxos, 20-22 agosto 2016) / Sara, Sebastiano, Federico che mi hanno intercettato in spiaggia (Giardini Naxos, 21 agosto)

Bibiana, che non mi ha mai ospitato ma che ho incontrato 5 volte (Catania-Scoglitti: 5, 8, 18, 19, 25 agosto 2016) / Giuliana (Acitrezza, 23-24 agosto 2016)

Bibiana, che non mi ha mai ospitato ma che ho incontrato 5 volte, per puro caso (Catania-Scoglitti: 5, 8, 18, 19, 25 agosto 2016) / Giuliana (Acitrezza, 23-24 agosto 2016)

Eliana (Mondello-Palermo, 25-26 agosto 2016) / Danica, Marialaura, Dario, Filippo (Palermo, 27-28 agosto 2016)

Eliana (Mondello-Palermo, 25-26 agosto 2016) / Danica, Marialaura, Dario, Filippo (Palermo, 27-28 agosto 2016)

Dopo questa massiccia dose di amarcord è tempo di pensare al presente: 2-21 agosto 2017, cara Puglia, sto per colonizzarti.

Potete seguire l’epopea tonnata sui miei Canili Social Facebook e Instagram (l’hashtag #tonnointour sarà attivissimo), tenendo d’occhio le IG Stories perché lì sparo un sacco di cagate extra (ma chiedo anche consigli, lancio appelli e concorsi con ricchi cotillon).

Stay tuna